Torre E Castello Malaspina

15 ottobre ’17, Arriva la Giornata FAI d’autunno a Varzi

Domenica 15 ottobre, il Castello Malaspina di Varzi riapre i suoi cancelli al Fondo per l’Ambiente Italiano

Il Castello Malaspina di Varzi riapre i suoi cancelli al FAI. Dopo aver partecipato lo scorso anno alla famosa iniziativa Giornate di Primavera del Fondo per l’Ambiente Italiano, il maniero malaspiniano aderisce alla Giornata FAI d’Autunno, in programma per domenica 15 ottobre.

L’Italia è uno scrigno di preziosi tesori, la cui bellezza costituisce il patrimonio più prezioso del Paese. Un patrimonio che è importante conoscere, amare e proteggere”: questa la convinzione che anima da oltre 40 anni l’operato del FAI e la campagna di sensibilizzazione Ricordiamoci di salvare l’Italia, all’interno della quale i Gruppi Giovani del Fondo si stanno organizzando per la Giornata d’Autunno, che coinvolgerà 185 città italiane.

600 i luoghi aperti, inseriti in 170 itinerari tematici proposti dai volontari – 3500 quelli operativi per la 6^ edizione della manifestazione – con l’obiettivo di raccontare un volto inedito e spesso sconosciuto di queste città, offrendo al pubblico un’occasione per guardare a loro e al paesaggio circostante con occhi diversi.

In provincia di Pavia, saranno sei i luoghi aperti e tra questi ci sarà anche il Castello Malaspina di Varzi, maniero originario del XIII, come l’annessa Torre Malaspina che, per l’occasione sarà straordinariamente aperta al pubblico.

«La nostra delegazione – commenta Carlo Bassani, Capo Delegazione e fondatore della Delegazione Oltrepò Pavese – è attiva da 5 anni e in questo lustro abbiamo visto crescere, non nascondo con una certa soddisfazione, il pubblico partecipante alle nostre iniziative. Protagonista della scorsa Giornata d’Autunno è stato l’abitato di Rivanazzano Terme, quest’anno ci dedicheremo a Varzi. I nostri Apprendisti Ciceroni®, sostenuti dal Gruppo Giovani coordinato da Elena Mariani, guideranno i partecipanti all’interno dei vari luoghi proposti in un itinerario che, sotto forma di mappa, verrà consegnato loro. Saranno aperti e visitabili la Chiesa dei Cappuccini, l’Oratorio dei Bianchi e quello dei Rossi, la Parrocchiale di San Germano, qualche cantina destinata alla stagionatura del tradizionale Salame di Varzi DOP e il Castello Malaspina con la sua Torre… Luoghi ricchi di fascino che verranno illustrati con passione ai visitatori che aspettiamo numerosi».

«A differenza del Castello, che appartenente alla mia famiglia, diretta discendente dei Malaspina – conclude il Conte Enrico Odetti di Marcorengola torre, adiacente al corpo di fabbrica principale, è di proprietà comunale e attualmente in fase di restauro. Intento dell’Amministrazione locale è di riaprirla al pubblico, non solo per le visite guidate ma anche per la celebrazione di matrimoni con rito civile. Il Castello, invece, sposando la filosofia del FAI, che vuole donare eternità ai propri beni rendendoli fruibili, è sempre aperto in concomitanza ai vari eventi che ospitiamo o su richiesta. Aprirlo alle visite in questa occasione è un piacere e un onore, perché ci permette di sostenere una causa da sempre sposata da tutta la mia famiglia: custodire la storia e tutelare quello che abbiamo di bello in Italia».

Saranno aperti gli spazi pubblici e le 15 sale dell’ala privata del Castello e, nonostante i lavori in corso, sarà comunque possibile accedere, in sicurezza, fino al primo piano della torre: quanto basta per ammirare l’imponenza delle mura, mentre le giovani guide narreranno le oscure vicende che l’hanno portata ad essere ribattezzata Torre delle Streghe.

Dalle 12.30, la possibilità di pranzare al Castello aperto con la sua proposta di degustazione di piatti tipici del territorio, tra cui la Merenda Varzese, preparata per il pomeriggio.

Dove: Chiesa dei Cappuccini, Oratorio dei Bianchi e dei Rossi, Chiesa di San Germano, cantine del centro storico, Torre e Castello Malaspina
Pranzo e Merenda Varzese al Castello Malaspina, Piazza Umberto I – Parcheggio in via Carlo Odetti
Quando: domenica 15 ottobre 2017, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.00
Partecipazione: contributo libero. L’intero ricavato della giornata sarà impiegato a sostegno delle attività statutarie della Fondazione. L’iscrizione al FAI sarà scontata a 29,00 euro anziché 39,00.
Per informazioni: bassanicarlo@libero.it e info@castellodivarzi.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *